La Stella di Giada – Stefania Bernardo

Una nuova bellissima edizione

del romanzo d’esordio di Stefania Bernardo!

Sinossi:

Giamaica, 1720

Fuggire, lasciarsi alle spalle tutto il dolore, i giudizi di una vita piena di errori e trovare un nuovo lavoro come domestica. Con questi unici desideri in tasca, Scarlett Baker decide di imbarcarsi per Londra, ma l’oceano sa essere spietato tanto quanto il destino. Giovane e indomita, perderà ogni speranza quando verrà catturata dalla ciurma della Stella di Giada. Finita in un inferno di lame e crudeltà comandato dal capitano Shiver, un pirata considerato il diavolo in terra, Scarlett sarà costretta a prendere decisioni difficili e inaspettate che la trascineranno su una rotta carica di passione, pericoli e combattimenti sanguinosi.
Un romanzo d’amore e d’avventura, sullo sfondo dei Caraibi del XVIII secolo, dove libertà, giustizia e odio si confondono all’orizzonte, tra i profumi dei tropici e i colpi delle sciabole.

 

Titolo: La Stella di Giada
Autore: Stefania Bernardo
Copertina: Dipinto di Giulia Massera, elaborazione Mela Rossa Graphic
Edizione: II
Genere: storico sentimentale e d’avventura
Versioni disponibili: ebook su Amazon e Kindle Unlimited – Cartaceo
Prezzo ebook: Offerta lancio fino al 30 di giugno. Prezzo standard:€ 1,90

 

Non cʼera più alcuna vergogna nella testa, nessuna paura. Christopher cullava la sua pelle verso un angolo di paradiso che era decisa a prendersi. Lʼavevano chiamata ribelle, poco di buono. Persino puttana. Solamente perché, per tutta la vita, aveva cercato quellʼebbrezza: la musica di un cuore che non aveva paura di osare.

 
                                      

Biografia:

Stefania Bernardo nasce a Ivrea il 17 dicembre 1985. È autrice di romance storici e d’avventura. Dopo diversi anni di studi tecnici nel campo del diritto e dell’economia, decide di pubblicare il suo primo romanzo. Dal 2016, dopo aver seguito corsi specializzati, è editor e correttrice di bozze. Sul suo blog si occupa di approfondimenti storici e da spazio ad altri autori emergenti con interviste e presentazioni. Con altre tre autrici, è amministratrice del gruppo facebook: “Io leggo il romanzo storico”.

Altri romanzi dell’autrice: Royal Fortune e Scura come la notte

 

Segui l’autrice:

Mail: staffsbfdream@gmail.com
Blog: stefaniabernardoblog.wordpress.com

 

Scura come la notte – Stefania Bernardo

Sinossi:

13199175_10208522472611243_719624855_o

Londra,1720 – La principessa Leila Kalifa è stata da poco liberata dalle mani del pirata Evry e una volta giunta a Londra viene usata come pedina per ristabilire l’alleanza tra suo padre, il sultano, e l’Inghilterra. È quindi costretta a sposare il duca di Groundale, un uomo di spada, enigmatico e affascinante, che dietro al sorriso irriverente nasconde più di un segreto.
La vita da duchessa inglese si rivelerà densa di sorprese e di nuovi travolgenti sentimenti, ma sarà presto minacciata dalla lotta intestina che sconvolge l’Inghilterra. Il regno degli Hannover è ancora instabile e gli Stuart sembrano disposti a tutto pur di riconquistare il trono.
Un romanzo d’intrigo e di passione, di duelli e di fughe rocambolesche, che vi terrà con il fiato sospeso e il cuore in tumulto.

 

Titolo: Scura come la Notte
Autore: Stefania Bernardo
Genere: Romance Storico
Pagine: 360
Prezzo: 1.40 (ebook – Offerta lancio)
Editore: Stefania Bernardo
Uscita: 19 maggio 2016

 

Recensione:

Posso dire di aver visto nascere questo romanzo, dalla fase embrionale all’intera gestazione, fino alla nascita di quello che per me è davvero un ottimo romance storico.
C’è l’amore, difficile ma passionale e il suo svolgersi con lo sfondo di un contesto storico descritto con la maestria di chi sa bene come muoversi tra le vicende dell’epoca.
Siamo nell’Inghilterra del XVIII secolo, nel pieno della faida tra Stuart e Hannover, i primi privati del trono sul quale i secondi governavano.

13219831_10208522569973677_2043925870_nI protagonisti di Scura come la notte si troveranno coinvolti in questa faccenda, invischiati nella melma della nobiltà e dei suoi inganni. Pericolosi segreti, rivali spietati, perfidi individui privi di scrupoli e una principessa araba che, suo malgrado, si trova catapultata in una realtà a lei del tutto estranea.
Per questioni politiche, Leila Kalifa va in sposa a Lewis Hawk, duca di Groundale, e si trova ad affrontare una società che la scruta curiosa. La duchessa si sente strappata dal suo mondo e gettata tra le braccia di un marito che, nonostante tutto, inizia a intrigarla fin da subito. È difficile, infatti, restare indifferenti alla galanteria di Lewis, al suo sorriso affascinante. È un uomo abituato a combattere, eppure cela una delicatezza rara che si mischia alla passione con la quale i due dovranno presto fare i conti.
Ho amato molto questa coppia, alcuni brani toccanti fanno davvero battere il cuore. Stefania Bernardo è bravissima a far calare il lettore nella storia, come sempre è stata attenta ai particolari. Nel leggere pare di udire la musica del violino uscire dalle pagine, il fruscio della stoffa di abiti sontuosi rompere il silenzio dei corridoi, il bisogno di appartenersi di due coniugi che, in beffa alla società, trovano l’amore in un matrimonio imposto e avranno la loro rivincita.

13219852_10208522569693670_199412302_nMa la loro non è la sola storia d’amore che troviamo in Scura come la notte, romantica ed emozionante è anche la relazione tra Nora e Lorenzo, anche lui un personaggio che conquista fin dalle prime righe, un italiano dal fascino misterioso, davvero ben caratterizzato. Ecco, loro due mi hanno tenuto parecchio con il fiato sospeso!L’autrice quindi, non ci fa mancare nulla. Con questo romanzo credo possa davvero soddisfare i gusti di molti. Lo amerà chi adora il romance e le sue storie romantiche e passionali. Chi ama l’avventura con i suoi duelli, le fughe, gli scontri tra soldati, e chi ama l’ambientazione storica che, come ho già detto, in questo romanzo ha un ruolo di fondamentale importanza.Non posso far altro che fare i miei complimenti a Stefania Bernardo, ringraziarla per avermi dato l’opportunità di veder crescere questo romanzo e di leggerlo in anteprima e, con un enorme in bocca al lupo, augurarle il successo che merita!

 

                                   

 

Biografia:

petalitralepagine2 (15)

Stefania Bernardo nasce a Ivrea il 17 dicembre 1985.
Sin da piccola le sue più grandi passioni sono state la storia, i pirati e la scrittura. Divoratrice accanita di libri, segue un percorso di studi in campo giuridico – economico che la porta a lavorare come segretaria amministrativa.
Da Luglio 2015 è coordinatrice della biblioteca di Banchette (TO). Sul suo blog si occupa di approfondimenti storici e da spazio ad altri autori emergenti con interviste e presentazioni.
Con altre tre autrici, è amministratrice del gruppo facebook, Io leggo il romanzo storico.
Attualmente sta seguendo diversi corsi sull’editing e l’editoria.

Romanzi pubblicati:

Collana “The Rolling Sea”:

La Stella di Giada  clicca qui per leggere la mia recensione
La Caccia
Royal Fortune clicca qui per leggere la mia recensione

 

Segui Stefania Bernardo:

Blog dedicato al romanzo
Blog ufficiale autrice
Pagina Facebook

 

Lo scrigno dei Pirati

coverfaceeventopattystefy

Da lunedì 15/06 a lunedì 29/06 in promozione Sono solo un marinaio di Patrizia Ines Roggero (Triskell Edizioni) e Royal Fortune di Stefania Bernardo.

Due romanzi che parlano di mare, di pirati, di avventura e sentimenti.

Un romance storico e un romanzo storico appassionanti.

Sono solo un marinaio:

cover sono solo un marinaio1

Alyce e Elisabeth sono due giovani donne inglesi, dirette con i rispettivi mariti in America per cominciare una nuova vita. Il destino però ha in serbo altro per loro: scampate per miracolo a un attacco di pirati, si trovano abbandonate in mezzo all’oceano, fino a quando vengono salvate da un’altra nave di corsari, comandata dal capitano Kole Tyler.

Fulminea e violenta è la passione che nasce tra Alyce e il secondo di Kole, Jack Ryden, ma i dubbi della donna frenano quest’amore nascente. E quando finalmente vi cederà, lei e Jack dovranno fare i conti col passato dell’uomo.

Prezzo promozione: € 1,90

Prezzo di copertina: € 3,49

 

 

Royal Fortune:

pp

Africa 1719.
Fare il pirata equivale a mendicare, e rischiare il cappio per rubare spiccioli e pezzi di ricambio non è affatto un buon affare. Questa è l’idea che John Roberts ha della pirateria. Quando però, per uno scherzo del destino, si ritrova al comando della ciurma di Howell Davis, tutto cambia. Con il potere fra le mani e il Jolly Roger sul parrocchetto ogni cosa diventa possibile. Può dare sfogo alle ambizioni, ai desideri più peccaminosi e alle passioni più violente. Un nome, il suo, destinato a imprimersi nella leggenda fra gli applausi della ciurma e la disperazione delle vittime.
Il capitano di marina Chaloner Ogle, invece, continua a cadere in un abisso infernale fatto di debiti di gioco e problemi di alcol. I vertici dell’ammiragliato lo considerano un uomo debole a cui affidare missioni di poco conto. Un’esistenza senza gloria pronta ad essere dimenticata dalla storia.
Luci e ombre, passioni e tradimenti di due capitani che sono l’uno l’opposto dell’altro. Due esistenze collegate, inconsapevolmente, da Cathelin Hayes. Una donna dal viso d’angelo e dalle mille sfaccettature che, sensuale e pericolosa, balla sul cuore di Chaloner e John, pronta a spostare la rotta dei loro destini.

Royal Fortune è un romanzo su John “Bartholomew” Roberts, pirata realmente esistito che ha predato oltre quattrocento navi.

Prezzo promozione: € 1,90
Prezzo di copertina: € 2,99

 

Bottino dei pirati:

1° premio
(estrazione riservata a chi ha acquistato entrambi i romanzi):

1 BUONO AMAZON da € 10

Estrazione per tutti coloro che hanno condiviso l’evento o taggato tre persone:

2° – 3° – 4° – premio:

1 segnalibro in argento tibetano con mini libro

5° premio:

1 paio di orecchini handmade.

Regole:

– Partecipare all’evento su Facebook

– Acquistare entrambi gli ebook in promozione:

Sono solo un marinaio

Royal Fortune

– Postare nell’evento la foto che comprovi l’acquisto.

 

La parola a: Stefania Bernardo

The Rolling Sea

Stefania Bernardo inaugura le interviste del blog e si racconta come autrice!

Ho avuto il piacere di leggere tutti i suoi romanzi e di recensirne due: La Stella di Giada e Royal Fortune, ma adesso lasciamo a lei la parola:

Ciao Stefania e grazie per essere qui con noi! Raccontaci qualcosa di te.

Ciao Patrizia, grazie per avermi ospitato nel tuo blog. Che dire di me? Sono una donna che non può vivere senza libri, scrittura e musica. Amo viaggiare nei mondi di carta, scoprire posti nuovi, personaggi indimenticabili e, soprattutto, viaggiare nel tempo, infatti ho sempre avuto una preferenza per il romanzo storico e per questo ambiento i miei romanzi nell’epoche passate.

E ora parlaci di Stefania Bernardo autrice. Da quanto coltivi questa passione e com’è nata.

La scrittura è con me da sempre, fin da quando ero piccola. Per me è stato fondamentale, in qualunque momento della mia vita, avere un block notes su cui scrivere impressioni, racconti della giornata, speranze ma anche piccole storie. All’inizio erano una specie di fan-fiction, mi divertivo a continuare su carta storie di fumetti o film che vedevo e infine, un giorno, ho sentito che stava nascendo in me qualcosa di nuovo: una storia tutta mia, un romanzo maturato con me nel corso degli anni. Un’avventura che aveva visto la luce quando ero solo una bambina e mi divertivo a giocare ai pirati…

Che tipo di scrittrice sei? Scrivi di getto o sei meticolosa nel progettare trama, scheda dei personaggi ecc…?

 Entrambe le cose. All’inizio è un continuo battere tasti in maniera quasi frenetica, sono le prime fasi, quando cerco di raccapezzarmi nel groviglio di idee che ho in testa. Poi, rileggendo, inizio a capire qual è la direzione che voglio prendere e a quel punto arriva la fase meticolosa. Inizio a fare uno schema della trama, a sezionare la storia. Una volta che l’impalcatura del romanzo è solida, entro dentro la storia, respiro l’aria del romanzo, gioisco e soffro con i miei personaggi. Diciamo che per l’intera prima fase di stesura è un continuo alternarsi di queste due fasi: prima la scrittura di getto, poi un accurato schema degli eventi.

I manuali di scrittura, quanto sono utili, secondo te?

Ti dico la verità: non ne ho mai letto uno e non ho intenzione di farlo. E non perché penso di non aver nulla da imparare, tutt’altro. Mi sono informata sulle principali tecniche e regole narrative, ma preferisco imparare dagli scrittori che amo di più. Per me l’unico vero esercizio di scrittura per un autore è leggere. I manuali sono troppo rigidi, impongono regole che tendono ad appiattire lo stile dello scrittore, quando è proprio questo il carattere che rende ogni opera diversa da un’altra.

Oggi il self publishing sta prendendo sempre più piede, come vedi questo fenomeno?

Sono di parte. Per scelta sono un’autrice indipendente che ha visto nel self- publishing un modo per “farsi le ossa” e imparare a credere nelle proprie opere. Per me il self è un’opportunità, un binario parallelo all’editoria tradizionale. Di certo non è solo il mercato dei rifiutati da una casa editrice. La maggior parte dei self sono autori che fanno questa scelta in maniera consapevole, preferendo gestire in maniera diretta il rapporto con i lettori, il marketing ecc. ecc. Come ogni novità, all’inizio è stata accettata con parecchi pregiudizi, ora vedo che sempre più lettori apprezzano il self, a volte anche di più degli autori che pubblicano in maniera “tradizionale”.

E ora diamo spazio alle tue opere! Ti va di presentarcele? 

Inizio con il presentarti il filone The Rolling Sea sotto questo nome ho deciso di pubblicare tutti i romanzi che parlano di una delle mie passioni più grandi: i pirati. Per il momento ho pubblicato tre romanzi. I primi due La Stella di Giada e La Caccia sono due storie strettamente connesse. Sono infatti i romanzi dedicati a Scarlett Baker, una donna del 1720 che si ritroverà a fare una scelta di vita piuttosto coraggiosa per la sua epoca. I romanzi sono entrambi autoconclusivi ma, per capire al meglio le vicende del secondo, è opportuno conoscere ciò che accade nel primo. La Stella di Giada è il romanzo che trae spunto da un gioco che facevo da bambina, per questo ho mantenuto la stessa ambientazione che usavo da piccolina. I nomi delle città sono di mia invenzione. In queste due storie troverete molta avventura, passione e azione e … qualche lacrima…

Il terzo romanzo di questa “collana” è  Royal Fortune. Questa volta parliamo di una storia basata su un personaggio realmente esistito: il capitano pirata “John “Bartholomew Roberts” in attività tra il 1719-1722. Nel romanzo seguirete le vicende di Roberts e del capitano di Marina Chaloner Ogle. La trama è un avvicendarsi di fatti reali e fantasia.

Qual è il personaggio uscito dalla tua penna, che ami di più?

È difficile fare una scelta, amo tutti loro in maniera diversa. Scarlett, Christopher, Johnny e Alvaro (La Stella di Giada – La caccia)  li adoro perché sono stati i primi, con loro ho scoperto l’amore per la scrittura, con loro ho imparato molto e ho trovato la giusta sicurezza per buttarmi nella pubblicazione. Insomma il primo amore non si scorda mai, ma due sono i personaggi che hanno conquistato il maniera totale il mio cuore: John Roberts (Royal Fortune) e Lewis Hawk (La Caccia). Entrambi personaggi dal carattere difficile che sono usciti quasi da soli dalla mia penna, prendendosi libertà che non avevo previsto.

E quello che ti ha dato più grattacapi?

Anche qui, a pari merito, troviamo Lewis Hawk e John Roberts. Roberts, essendo un personaggio realmente esistito, mi ha dato parecchio filo da torcere. Ho dovuto cercare tra i documenti il suo carattere, ricostruire i pensieri, creare un personaggio letterario che fosse quanto più fedele possibile all’originale. Un processo tutt’altro che semplice. Lewis Hawk, un duca inglese di fantasia, è tremendo perché è uscito di prepotenza dalle pagine, non lo avevo calcolato, se non come mero personaggio di sfondo. Invece si è impossessato praticamente dell’intera trama del mio secondo romanzo “La Caccia”. Un tizio carico di fascino, enigmatico e tagliente… non è sempre facile scrivere di lui, a volte decide di riscriversi da solo le trame dei libri in cui compare, altre volte è reticente e svogliato! Tuttavia mi ha così conquistato che sono alle prese su uno spin-off interamente dedicato a lui e a sua moglie Leila.

Hai altri progetti in cantiere?

Parecchi, forse fin troppi! Come già anticipato, sono alle prese con la stesura di uno spin-off dedicato a Lewis e Leila, ma in cantiere abbiamo anche una storia dedicata a Johnny Shiver e Christopher Redblade collocata prima degli avvenimenti della Stella di Giada. Abbiamo un romanzo sulla dinastia Hannover, uno sui Giacobiti, un altro su Thomas Cronwell… insomma, idee e materiale non mi mancano!

Bene, siamo arrivati alla fine, grazie per essere stata con noi. Per salutarci lasciaci uno stralcio di un tuo romanzo e in bocca al lupo per la tua carriere di autrice

Vi lascio uno stralcio di The Rolling Sea- Royal Fortune:

Con l’unico occhio rimasto abile cercò di guardare oltre le finestre smerigliate, verso l’orizzonte, per tentare di riconoscere il profilo di qualche isola, ma tutto ciò che vide furono i riflessi del sole sul mare calmo. Abbassò gli occhi e mise a fuoco la figura che aveva davanti. Howell Davis se ne stava seduto alla scrivania, con gli stivali appoggiati su una pila di libri. Un tricorno sulla testa teneva un po’ in ombra il volto abbronzato.
Vedendo Roberts comparire si spostò la tesa, scoprendo gli occhi scuri. «Accomodati, non fare complimenti!» disse, indicando i boccali e la bottiglia, poggiati in bilico su un’altra pila di libri.
Roberts lo guardò storto e rimase in piedi sulla porta, con le galline che presero a chiocciare più forte.
«Ah, per la miseria! Non aspetterai che segua l’etichetta, vero? Un veliero pirata non è certo il luogo adatto alle buone maniere, ne convieni con me, no? Razza di bastardo?» detto questo, Davis tirò giù le gambe dal tavolo e versò il rum nei boccali. «Siediti!» più un ordine che un invito.
John Roberts fissò i suoi occhi grigi in quelli di Davis e, seppur controvoglia, si sedette. Trattenne un urlo di dolore quando la sua schiena martoriata sfregò contro lo schienale.
Con ancora meno voglia prese in mano il bicchiere. «Ora, se non vi è di troppo disturbo, capitano, potreste spiegarmi a che titolo mi trattenete qui contro la mia volontà?» chiese, bevendo un sorso. In realtà era una domanda di circostanza: sotto il casino che ingombrava la scrivania aveva già riconosciuto una cassa familiare. Quelli come lui, lo sapeva bene, agli occhi dei pirati valevano molto di più di un intero scrigno di dobloni.

Biografia:

petalitralepagine2 (15)Stefania Bernardo nasce a Ivrea il 17 dicembre 1985.
Sin da piccola le sue più grandi passioni sono state la storia, i pirati e la scrittura. Divoratrice accanita di libri, si diploma in Tecnica della gestione aziendale.
Dopo un’esperienza lavorativa di circa quattro anni come segretaria amministrativa, decide di tornare a studiare.
Nel 2013 pubblica il suo primo romanzo La Stella di Giada a cui fa seguito La Caccia. Nel 2014 pubblica il romanzo dedicato a John Roberts, pirata realmente esistito Royal Fortune.

Segui Stefania Bernardo:

Blog

Pagina Facebook

Kindle:

                            

Epub: 

La stella di giada – Stefania Bernardo

 

11173672_10205917192520869_891597164_n

Sinossi:

Il volto di una bellissima donna intagliata nel legno si staglia all’orizzonte. Il gioiello che porta al collo, una stella fatta di giada, brilla al sole. Gli occhi ambrati di Scarlett fissano il veliero minaccioso che le sbarra la strada verso la libertà. Stavolta non si tratta di affrontare un conte lussurioso, un marito dispotico o un padre severo. Stavolta dovrà vedersela con Johnny Shiver, un pirata più crudele del diavolo. Sarà in balia dei suoi capricci e del suo primo ufficiale, Redblade, spietato e arrogante. Ha solo un modo per sfuggire a quella prigione. Una scelta assurda, l’unica in grado di donarle una vita degna di essere vissuta. Il destino di Scarlett prenderà una rotta imprevedibile che esigerà un alto tributo di sangue. Il mare sarà crudele ma, infine, restituirà i suoi più inconfessabili segreti.

Pagine: 525
formato:
Ebook e cartaceo

 

 


petalitralepagine2 (4)Recensione:

La stella di Giada è un romanzo che fonde al suo interno elementi capaci di catturare il lettore e tenerlo lì, incollato alle sue pagine dall’inizio alla fine. C’è azione, avventura, amore, forte senso di amicizia, intrigo, il tutto tenuto assieme dalla suspense che fa trattenere il fiato riga dopo riga. Trama e sotto trama s’intrecciano tra loro, tessendo una storia così avvincete che è difficile stabilire quale delle due sia il motore portante dell’intera narrazione.
Ho amato ognuno dei personaggi presenti in questo romanzo, Scarlett per il suo carattere forte, Redblade per il fascino che sprigiona, Shiver per l’alone di mistero che lo circonda e per la storia che ci svela pian piano all’interno di questo romanzo, Alvaro che mi ha fin da subito trasmesso una forte simpatia. Questi solo per citare alcuni dei personaggi usciti dalla penna di Stefania Bernando, ciascuno dei quali caratterizzato in modo magistrale, mi sento di dire che nessuno di loro è scontato come spesso ci si aspetta in questo genere di romanzi.
L’autrice usa uno stile privo di fronzoli, un modo di scrivere diretto, che va subito al sodo tenendo alto il ritmo della narrazione. Non ci si annoia di certo tra le pagine della Stella di Giada, anzi, si arriva alla fine tutto d’un fiato!
La cura usata nella descrivere le navi e tutto ciò che riguarda la vita di bordo, lascia intendere quanto studio e quante ricerche ci siano dietro a questo bellissimo romanzo che vi consiglio davvero se amate le storie di mare, di pirati e di intrighi!

 


petalitralepagine2 (15)L’autrice:

Stefania Bernardo nasce a Ivrea il 17 dicembre 1985.

Sin da piccola le sue più grandi passioni sono state la storia, i pirati e la scrittura. Divoratrice accanita dei libri, si diploma in Tecnica della gestione aziendale.
Dopo un’esperienza lavorativa di circa quattro anni come segretaria amministrativa, decide di tornare a studiare. Attualmente è laureanda in Diritto ed Economia per l’impresa alla facoltà di Giurisprudenza di Torino.
Da Luglio 2013 collabora con la redazione di Ticweb tv, dove cura la rubrica “Il teschio e la penna – Cultura contro corrente” dedicata agli autori esordienti.
A Marzo 2013 pubblica il suo romanzo di esordio “La Stella di Giada”, dedicato alle avventure di Scarlett Baker, a cui fa seguito il secondo romanzo “La Caccia” pubblicato a novembre 2013.

Segui Stefania Bernardo:

Blog

Facebook

Voto
stelle5
Sensualità
cuori 3

Royal Fortune – Stefania Bernardo

 

petalitralepagine2 (13)

Sinossi:

Africa 1719.
Fare il pirata equivale a mendicare, e rischiare il cappio per rubare spiccioli e pezzi di ricambio non è affatto un buon affare. Questa è l’idea che John Roberts ha della pirateria. Quando però, per uno scherzo del destino, si ritrova al comando della ciurma di Howell Davis, tutto cambia. Con il potere fra le mani e il Jolly Roger sul parrocchetto ogni cosa diventa possibile. Può dare sfogo alle ambizioni, ai desideri più peccaminosi e alle passioni più violente. Un nome, il suo, destinato a imprimersi nella leggenda fra gli applausi della ciurma e la disperazione delle vittime.
Il capitano di marina Chaloner Ogle, invece, continua a cadere in un abisso infernale fatto di debiti di gioco e problemi di alcol. I vertici dell’ammiragliato lo considerano un uomo debole a cui affidare missioni di poco conto. Un’esistenza senza gloria pronta ad essere dimenticata dalla storia.
Luci e ombre, passioni e tradimenti di due capitani che sono l’uno l’opposto dell’altro. Due esistenze collegate, inconsapevolmente, da Cathelin Hayes. Una donna dal viso d’angelo e dalle mille sfaccettature che, sensuale e pericolosa, balla sul cuore di Chaloner e John, pronta a spostare la rotta dei loro destini.

Royal Fortune è un romanzo su John “Bartholomew” Roberts, pirata realmente esistito che ha predato oltre quattrocento navi.

Genere: Avventura – Storico
Editore: Self Publishing
Collana: The Rolling Sea #3
Pagine: 401
Cover by: Elisabetta Baldan

Recensione:

Di Stefania Bernardo ho amato moltissimo La Stella di Giada e La caccia e, con questo suo ultimo lavoro, l’autrice riconferma l’idea che mi sono fatta di lei.

A differenza dei primi due, Royal Fortune è un romanzo che racconta la vita di un personaggio realmente esistito. John Roberts, meglio conosciuto come Black Bart, uno tra i pirati più noti e temuti del XVIII secolo.

La Bernardo delinea la figura di Roberts inserendola in maniera magistrale nel contesto storico che lo ha reso tanto famoso. La sua penna non si limita a raccontarci la vita di un uomo, ma quella di un’intera epoca e di uno stile di vita che oggi ancora affascina. Ci fa conoscere Roberts, ufficiale di rotta, uomo tutto d’un pezzo, che non ama i pirati e la loro prepotenza. Ci racconta del suo disappunto quando proprio i predoni del mare lo catturano e lo costringono ad arruolarsi nella loro ciurma, fino ad arrivare al giorno in cui il suo smisurato orgoglio lo porta a diventare capitano di quella stessa ciurma.

La figura di quest’uomo pare uscire dalle pagine e prendere vita. I tormenti che vive, i pensieri, gli amori sono così intensi che è difficile non emozionarsi, non provare la rabbia che lo anima o il dolore che lo tormenta.
Si combatte al suo fianco durante le battaglie e si vive a bordo della sua nave, la Royal Fortune, assaporando il gusto del rum mentre qualcuno suona una canzone per rallegrare la ciurma. L’atmosfera di quel tempo passato avvolge il lettore e il ritmo della narrazione è coinvolgente.

Ho molto apprezzato come la Bernardo ha trattato il tema dell’omosessualità a bordo delle navi pirata. La delicatezza con la quale ha descritto le scene d’amore e il suo saper scavare nei sentimenti dei protagonisti, mi ha conquistato.
Ho amato Valentine Ashplant e il suo modo di porsi nei confronti di un capitano che per lui rappresenta qualcosa di molto più profondo e importante. Diviso tra la gelosia per la donna che Roberts ama e lealtà verso di lui, vive fino all’ultimo il suo amore per Black Bart con un’intensità commovente.

frame4

“Non aveva importanza conoscere cose che già sapeva o che aveva intuito, quello che gli premeva era che lui, una volta tanto, gli confidasse i suoi sentimenti più segreti.”

frame4

Ma questo libro non ci parla solo di John Roberts, bensì anche del suo antagonista. Chaloner Ogle, colui che lo sconfiggerà. Due persone così simili nella loro diversità, che affascinano proprio per questo.

Un romanzo pieno d’azione che, tra personaggi davvero esistiti e altri di fantasia, è davvero una perla da non lasciarsi sfuggire. Chi ama le storie di pirati e di avventura deve leggerlo assolutamente!

Voto
stelle5
Sensualità
cuori2

Segui il link se vuoi leggere la mia recensione a La stella di giada

 

La collana The Rolling Sea:

petalitralepagine2 (1)

The Rolling Sea è una collana dedicata ai romanzi ambientati nell’epoca della pirateria ed è divisa in due filoni:

1) Il ciclo di Scarlett
I romanzi di questo ciclo, pur essendo auto-conclusivi, seguono le vicende di Scarlett Baker, per questo, per una completa comprensione degli avvenimenti è consigliabile leggerli in ordine di uscita.

#1 La Stella di Giada
#2 La Caccia

Potete acquistare questi due romanzi separati oppure scaricando l’ebook unico The Rolling Sea – Il destino di Scarlett

2) The Rolling Sea – Storie di pirati
Questo ciclo invece è, e sarà composto da romanzi che hanno come protagonisti pirati realmente esistiti, quindi possono essere letti senza nessun tipo di ordine cronologico.

#1 Royal Fortune

petalitralepagine2 (15)L’autrice:

Stefania Bernardo nasce a Ivrea il 17 dicembre 1985.

Sin da piccola le sue più grandi passioni sono state la storia, i pirati e la scrittura. Divoratrice accanita dei libri, si diploma in Tecnica della gestione aziendale.

Dopo un’esperienza lavorativa di circa quattro anni come segretaria amministrativa, decide di tornare a studiare. Attualmente è laureanda in Diritto ed Economia per l’impresa alla facoltà di Giurisprudenza di Torino.

Da Luglio 2013 collabora con la redazione di Ticweb tv, dove cura la rubrica “Il teschio e la penna – Cultura contro corrente” dedicata agli autori esordienti.

A Marzo 2013 pubblica il suo romanzo di esordio “La Stella di Giada”, dedicato alle avventure di Scarlett Baker, a cui fa seguito il secondo romanzo “La Caccia” pubblicato a novembre 2013 e Royal Fortune nel 2014.


Segui Stefania Bernardo:

Blog

Facebook