La Signora degli Spiriti – Simona Liubicich

 

In arrivo il nuovo romanzo di Simona Liubicich

Dal 2 maggio su tutti gli store!!!

Sinossi:

13100973_1118050164883799_962513163_n

Londra 1890 Edward Fulham, investigatore della Rowland Inc., si trova coinvolto in un’indagine riguardante la morte di una nobildonna, lady Felicia Duglas Hamilton, moglie di un Pari molto in vista. Apparentemente, sembra trattarsi di suicidio, ma ciò non convince del tutto il giovane lord, tanto che, frugando nello studio della defunta, appassionata di spiritismo, trova qualcosa che riesce a sconvolgerlo, oltre a una bellissima giovane che dichiara di essere una medium e pone i suoi strani “servizi” a disposizione delle indagini. Edward, scettico, dapprima non crede a una sua sola parola, ma ben presto i fatti iniziano a dimostrargli che Winter O’Gorman non è affatto un’impostora. Accadimenti che hanno dell’inverosimile, macabre scoperte e un viaggio in Irlanda, costringeranno Edward e la giovane Winter ad affrontare un percorso pericoloso che va oltre l’immaginazione della mente, in un mondo oscuro e impervio, oltre a qualcosa di molto forte, qualcosa che ha a che fare con il cuore e che li sta legando sempre più, sino al finale rocambolesco.

Genere: Paranormal Romance
Prezzo ebook: € 1,99

 

Biografia:

13115567_1118056481549834_1205508600_n

Scrivo per Harlequin Mondadori – ora HARPER COLLINS ITALIA – da cinque anni; presto uscirà il quinto libro, un vittoriano del quale tengo ancora tutto segreto. Sono stata curatrice editoriale per DelosDigital, sezione racconti erotici, mi occupo di editing e sono articolista per PINK MAGAZINE ITALIA.
Appartengo alla classe 1970, l’anno dell’isola di Wight, dei Doors e di Jimi Hendrix, grandi personaggi del mondo della musica che amo da impazzire. Vivo in Liguria, una vita tranquilla… più o meno!
Ho fatto un percorso di studi di lingue straniere e in seguito un diploma in infermieristica pediatrica. Amo i libri, tutti, dai classici ai moderni d’oggi. Ascolto musica rock: Guns N’ Roses, Angra, Skid Row, Iron Maiden e Velvet Revolver sono i miei preferiti. Quando scrivo, in sottofondo c’è sempre, e ripeto sempre, musica. Fa parte di me, ogni testo mi ricorda qualcosa, un attimo particolare della vita, un momento speciale. Canzone preferita? “Sucker train blues” dei Velvet Revolver, ma ce ne sarebbero anche molte altre…
Non guardo quasi tv, ormai per quel che mi riguarda c’è ben poco da vedere eccetto qualche documentario o film horror.
Sono una nottambula, soffro d’insonnia e adoro la notte, il cielo illuminato dalle stelle e il silenzio che circonda come un mantello. Amo il freddo, glaciale, nevoso. Rifuggo l’estate ma la devo affrontare per amore di mia figlia che adora il mare; se potessi, scapperei in Alaska a primavera e tornerei in autunno!
Sono pignola e logorroica, intransigente con me stessa e col prossimo.
Ho pochi amici che conto sulle dita di una mano, amici veri che non mi hanno mai delusa. Ho un carattere difficile, intollerante, permaloso e duro, forse dovrei ammorbidirmi un poco, ma si sa che con l’età si peggiora…
Sono un’ottima forchetta, mangio quasi di tutto a parte i finocchi e le melanzane che non sopporto proprio. Carnivora convinta, divoro bistecche al sangue e amo alla follia il tiramisù. Avrò detto tutto su di me? Noooo, ma raccontare ogni cosa sarebbe troppo lungo. <3

 

                                     

 

Le note del cuore – Federica Leva

Sinossi:

ggg

Nizza, 1922. Timida e pudica, Elenoire ha due grandi amori: Adrien e il suo pianoforte. Quando lui le impone di scegliere fra il loro legame e la musica del suo cuore, Elenoire è disperata. Rinunciare a uno dei due significherebbe morire. Durante un viaggio verso Nizza, i due sposi si smarriscono in un villaggio ammantato di surrealismo, dove incontrano personaggi particolari, come un pittore cieco che dipinge solo nudi di donna e un avventuriero che vive nelle grotte sul mare, assieme ai suoi gatti e a un vecchio organo a canne. Poi il mare porterà un assassino dilaniato dal rimorso che insegnerà a Elenoire il fremito della passione. Mentre Adrien cerca consolazione fra le braccia di una bellissima violinista, lei scopre in sé una forza e un ardore che non sospettava di possedere. Posa nuda per il pittore, si confronta con la sua stessa anima e riscopre il fuoco della propria femminilità. La donna che emerge a poco a poco sembra la stessa che Adrien ha lasciato, ma nello stesso tempo è diversa. E ora è lui a dover esser perdonato, se non vuole perdere l’unico vero amore della sua vita.

Una storia d’amore intensa e romantica, che trascinerà il lettore in un’estasi di note e poesia.

 

Genere: Romance Storico
Editore: Self Publishing (terza edizione)
Pagine: 144
Prezzo ebook: € 1,49
Prezzo cartaceo: € 10,92

Prefazione a cura della pianista Irene Veneziano.

 

Chi è Elenoire?

ccElenoire è una giovane pianista e compositrice di grande talento, insoddisfatta della musica che è costretta a scrivere e suonare per compiacere il marito Adrien. In lei risuona la musica della terra, una musica semplice e intimistica, tessuta alla maniera degli impressionisti e dei simbolisti del suo tempo. È la musica di Maurice Ravel e di Debussy, ma ad Adrien non piace. Lui preferisce la magniloquenza del romanticismo, e anche gl’impresari di Parigi incoraggiano Elenoire a comporre assecondando le loro direttive. Per Elenoire, giovane donna del 1922, è inaccettabile vivere in aperto contrasto con la volontà del proprio sposo, e obbedisce alle sue richieste; ma quando la coppia si smarrisce nelle campagne di Vallè Rose, qualcosa cambia. Adrien mostra un lato feroce del proprio carattere e con angoscia Elenoire si accorge che il loro rapporto le si sta sgretolando fra le mani, e niente sembra poterlo salvare.

Il tempo passa e uno dopo l’altro, i pochi, surreali abitanti del villaggio la costringono a confrontarsi con le proprie paure e i propri desideri. È l’avventuriero Edgard ad avvicinarla al suo talento e, mentre un pittore cieco immortala la sua anima sulla tela, Elenoire riscopre l’ardore aiutando un assassino a sopravvivere al rimorso che lo sta consumando. Alla fine, camminando sulla collina affacciata sul mare, Elenoire saprà chi scegliere, fra la musica e Adrien.

 

frame4

«Mia cara amica, sciogliti dalle catene della convenzione e fa’ l’amore con la musica! Ama il pianoforte come se fosse un amante e fa’ vibrare le tue note di passione, gioia, dolore e disperazione. Abbandona questo falso pudore e ama anche tuo marito attraverso il tuo dono. Se lo farai, le tue creazioni non avranno pari e anche il mare canterà con te.»

frame4

 

hhh

 

ROMANZO FINALISTA AL PREMIO LETTERARIO PER  ROMANZI INEDITI “LE ALI DELLA FANTASIA” DI CHIETI NEL 2005

ROMANZO VINCITORE – 1° PREMIO – DEL CONCORSO LETTERARIO PER ROMANZI INEDITI PROMOSSO DALLA CASA EDITRICE ENNEPILIBRI DI IMPERIA, 2006

ROMANZO PREMIATO CON “PREMIO SPECIALE” AL CONCORSO LETTERARIO PER ROMANZI EDITI “PENNA D’AUTORE” DI TORINO NEL 2006

Biografia:

fe

Medico e psicoterapeuta. Scrive da una ventina d’anni e ha all’attivo numerose partecipazioni a premi letterari fantasy e mainstream, con una trentina di premi conseguiti, nazionali e internazionali, e una dozzina di primi posti.
Ha pubblicato numerosi racconti su fanzine e antologie di genere.
É stata membro di giuria e presidente di vari concorsi letterari, tra cui Artenuova (Genova), QuiEdit (Verona) e Piero Chiara (Varese).
Ho pubblicato altri due romanzi.
È editor e gestisce un blog letterario – www.federicaleva.it – , uno fotografico e amministra il forum di consigli psicologici www.chiediallopsicologo.it

                                   

 

Amori al peperoncino – Michela Piazza & Pamela Boiocchi

Sinossi:

12722736_10209044068483290_1514643884_o E se invece che nel Principe Azzurro vi capitasse di imbattervi nel Principe Buzzurro?
Un uomo arrogante e irritante, eppure terribilmente sexy?
È ciò che accade all’italo-americana Maria Gennara, alias Mary Jane, chef istintiva e passionale. Tanto é sicura di sé in campo professionale, tanto è impacciata nelle faccende di cuore… e l’appuntamento al buio col cowboy Rick minaccia di sconvolgerle vita e carriera!
Dai grattacieli di New York al mare di Napoli, dai sapori dell’Italia alle gare di rodeo del Texas, preparatevi a gustare una storia d’amore dolce e piccante che vi farà ridere e sognare.

NB: Questo libro è la raccolta dei due romanzi

New York-Napoli, amore al peperoncino e Sposami a Sugar Land

frame4

12910911_10209158022132060_20725339_n

frame4

Biografie:

11911895_10207571515830394_1090281588_n

Pamela Boiocchi studia e insegna danza orientale. Si esibisce come illusionista e danzatrice insieme a Fabio Groppo, direttore Artistico di 13Viole. Conduce il programma Magika, in onda in prima serata su OneTv Nbc.
È ideatrice e conduttrice della trasmissione Dolci Evasioni. Nel maggio del 2012 pubblica il suo primo romanzo, Il Cuore Insanguinato e nel 2016 il seguito La Roccia del Diavolo.

 

 

11911839_10207571501150027_624937396_n

Michela Piazza è laureata in Storia.
Ha lavorato come bibliotecaria ed è stata coautrice del fumetto umoristico Fotoronmao, edito su riviste nazionali.
Ha scritto racconti di vario genere – dall’horror al rosa – comparsi in antologie.
Ha pubblicato i romanzi d’avventura Mary Read – di guerra e mare e Mary Read – nemica del genere umano. Insieme a tre amiche scrittrici amministra il gruppo Facebook Io leggo il romanzo storico. Vive sul Lago Maggiore col marito, il figlio Tito, numerosi gatti viziati e una chihuahua iperattiva.
Insieme hanno scritto La serie Amori al Peperoncino: New York – Napoli, amore al peperoncino e il seguito Sposami a Sugar Land.

Segui le autrici: 

Pagina Facebook

Clicca per l’acquisto!

12443076_10209044119284560_1304149824_n

 

La parola a: Daniela Ruggero

wall

 

Pochi giorni fa vi ho presentato il suo dark romance Poison,

oggi Daniela Ruggero ci parla di lei e dei suoi libri

Ciao Daniela e grazie per essere qui con noi! Raccontaci qualcosa di te.
Ciao a te e grazie per lo spazio che mi hai riservato. Cosa posso dirti? Sono una mamma e amo leggere ma non le fiabe a meno che non siano Dark. Amo l’horror, il fantasy e le sue diramazioni, il noir e il distopico e ultimamente mi sono appassionata al Dark romance. Mi piacciono ovviamente tutti i film e le serie televisive dello stesso argomento. Amo la musica tutta ma i Pink Floid mi rilassano e mi ispirano. Mi piacciono anche i cartoni animati e ne vedo a tonnellate.

E ora parlaci di Daniela autrice. Da quanto coltivi questa passione e com’è nata.
Scrivo fiumi di poesie e diari da quando sono piccola, ma la voglia di scrivere un romanzo è nata qualche anno fa, una mia amica, che è poi la Febe protagonista della mia saga Dark Fantasy I guardiani degli Inferi, ha subito un intervento chirurgico lei non legge, ma “beve” paranormal romance così ho provato a scrivere qualcosa che è poi diventata una saga di sei romanzi più un prequel.

Che tipo di scrittrice sei? Scrivi di getto o sei meticolosa nel progettare trama, scheda dei personaggi ecc…?
Io scrivo di getto, non so veramente dove andrà a finire la storia. Sono impulsiva. Poison, il dark romance, l’ho scritto inviando email con il telefono sul bus.

I manuali di scrittura, quanto sono utili, secondo te?
Non ne ho mai consultato uno e magari è una mancanza.

Oggi il self publishing sta prendendo sempre più piede, come vedi questo fenomeno?
Io scrivevo per una piccola Casa Editrice e ho deciso di passare self, credo che la libertà che ti concede questo modo di pubblicare, la possibilità di avere tutto sotto controllo e praticamente le stesse cose che ti offrono molte CE (cover, cartaceo ed ebook) te lo offre Amazon e le altre piattaforme, conducano molti autori a questo metodo di pubblicazione.

E ora diamo spazio alle tue opere! Ti va di presentarcele?
La mia saga I guardiani degli Inferi è un dark fantasy\paranormal romance ambientato a Torino, la mia città, la città magica per eccellenza, e dove avrei potuto ambientare una storia che parla di demoni e di Sigilli infernali se non in una città come Torino? Di questa saga ho pubblicato tre romanzi :
–  La sposa Oscura disponibile sia ebook che cartaceo
Genesi disponibile in ebook e prossimamente cartaceo
Legami di sangue in ebook e prossimamente cartaceo
Giuramento di sangue in ebook e prossimamente cartaceo
La storia si basa su destini incrociati tra demoni degli Inferi e donne pure di cuore su cui si basa l’equilibrio delle dimensioni. Ho voluto tenere saldi i tratti caratteriali, nonostante l’amore colpirà i cuori dannati ho mantenuto crudeli e spietati i protagonisti perché snaturare il figlio di Lucifero mi sembrava forzato e poco credibile. Ciò su cui invece ho giocato è stato quello di far diventare il male la fonte di salvezza. Marcus, il figlio di Lucifero e Annia un’Eletta della Luce, viene risucchiato nella dimensione umana dalla madre che con uno stratagemma chiude le porte che conducono negli Inferi e lo imprigiona sulla terra sperando che vivere accanto agli esseri umani possa ricordargli la sua umanità sepolta e polverizzata dalle atroci tortura a cui il padre, Lucifero lo ha sottoposto. Dopo cinquecento anni di segregazione incontra una donna, un’Eletta della quale è attratto e per la quale calpesterà ogni regola anche quella che vieta di interferire con il naturale processo della morte umana. Amore, passione, morte, dolore, dipendenze, sacrificio e amicizia sono i temi trattati da questa saga che amo e che già mi manca.

Poison è invece un romance con contaminazione dark. Anche in questo caso ho ambientato la storia a Torino, lo so, sono ripetitiva, ma amo la mia città e la conosco preferisco giocare in casa.
Trama:
Sara è una ragazza semplice, dal viso pulito e dal sorriso gentile. La sua vita è stata segnata da un’infanzia dolorosa. Andrea è il rampollo di una famiglia ricca e potente, tradito dal suo più grande amore chiude le porte della sua anima trasformandosi in un cinico maniaco del controllo.
Il destino li unisce in un incontro casuale e sfuggente. I loro sguardi s’incrociano e da quel momento nulla sarà più come prima. Nell’intensità di una storia dettata dal possesso e dalla passione portata al limite, Sarah e Andrea condivideranno le vite, mescolando il dolore dal loro passato alla speranza per il futuro. Ma può un cuore traboccante di rabbia tornare ad amare?
In questo romanzo ho invece voluto parlare dell’amore in una forma di “ossessione”, “controllo”, “violenza”, ma anche salvezza e redenzione.
Le tematiche sono forti e a volte il linguaggio è duro, ma i protagonisti abusano di sostanze e alcuni vivono nel degrado sociale non mi sarei sentita seria nello scriverlo in modo diverso.

Qual è il personaggio uscito dalla tua penna, che ami di più?
Amo Marcus il figlio di Lucifero in modo sconsiderato.

E quello che ti ha dato più grattacapi?
Sara, la protagonista femminile del dark romance non voglio fare spoiler, ma mi ha fatto davvero arrabbiare a volte.

Hai altri progetti in cantiere?
Tantissimi. Il mio prossimo dark romance è in stesura. Pubblicherò entro meta del 2017 tutti i romanzi e il prequel dei Guardiani e un distopico. Vedremo.

Bene, siamo arrivati alla fine, grazie per essere stata con noi. Per salutarci lasciaci uno stralcio di un tuo romanzo e in bocca al lupo per la tua carriere di autrice! 

Andrea appoggiò la forchetta sul piatto, afferrò il tovagliolo e si tamponò le labbra. Alzò gli occhi glaciale. Soffocai nel panico che le mie ultime parole fossero l’epigrafe sulla nostra unione.
« Che cosa vuoi da me Sara? Ho soddisfatto ogni tuo capriccio, ogni tua voglia, ogni tuo desiderio. Io sono stato tutto ciò che desideri da quando hai imparato a respirare come una donna. »
Scoppiai in lacrime lacerata dalle mie debolezze, mi sarei inginocchiata chiedendogli perdono per qualcosa di cui non avevo colpa. « Che cosa vuoi da me Sara?»
Esplosi. «Amami. Ti prego Andrea amami, in qualche modo, in qualsiasi modo, ti prego… »
Mi raggiunse e mi strinse tra le sue braccia forti. « Posso darti solo il veleno della mia anima. È questo che ti darò.»
Io alzai gli occhi e lo guardai implorante. «Preferisco morire di te che per la tua mancanza.»

Poison

Grazie a te.

Biografia:

25242090_s

Daniela Ruggero nasce a Torino il 30 Settembre 1976, sposata e mamma.
Nella vita di tutti i giorni è un’infermiera mentre nel tempo libero scrive. È una lettrice compulsiva dipendente dal genere Horror e Noir. Ama il Fantasy in tutte le sue sfaccettature, ma non disdegna altri generi, purché si tratti di una buona storia. Ama le serie televisive come Supernatural e simili. Dexter Morgan è il suo serial killer preferito.
Autrice della Saga Dark Fantasy I Guardiani degli Inferi, composta da La sposa Oscura, Genesi, Legami di sangue. Ha scritto inoltre il Dark Romance Poison e il libro di cucina e magia ispirato alle tradizioni erboristiche e “magiche” delle spezie Il Cucchiaio Magico, in collaborazione con l’autrice Francesca Pace.

Il suo Blog è nato per creare un contatto con i lettori e per sostenere gli autori emergenti che come lei si affacciano sul panorama letterario italiano camminando in punta dei piedi.

Contatto:
daddara76@yahoo.it

 

Puzzle di cuori – Ledra

Sinossi: 

Copertina eBook LEDRA DEFINITIVA 1875x2500 300dpi

Due amiche, un solo problema: un cuore ridotto in pezzi. Samantha soffre per un matrimonio mancato, Rossella fugge da un ex violento. Un’unica soluzione: aiutare gli altri. Decidono quindi di partire alla volta di Zanzibar per prestare opera di volontariato in un campo di aiuti internazionali. Qui scoprono la bellezza dell’isola, del mare e della natura, ma soprattutto cosa significhi davvero la parola altruismo: aiutare e donare per la sola gioia di farlo. Impegnate a leccarsi le ferite, incontrano due affascinati gemelli, Luca e Cris Thorsen, che inaspettatamente fanno battere loro i cuori, sconvolgono i sensi e mettono in crisi le volontà. Tra commozione ed episodi divertenti, i due fratelli riusciranno a salvare entrambe dalla solitudine o anche loro soccomberanno alla paura dell’amore?
Una storia romanticamente ironica dove quel che conta sono i sentimenti e una grande voglia di rinascita, in cui ci si può innamorare e comprendere il vero Amore.

Autore: Ledra
Titolo: PUZZLE DI CUORI (Serie I Piloti)
Pagine: 170
Genere: F/M
Editore: Self-published
Uscita: 4 marzo 2016
Formato: ebook
Prezzo: 1,99 €
Dove acquistarlo: Amazon, Amazon Kindle Unlimited

Leggi l’intervista all’autrice!

Biografia:

25242090_s

Con Delos Digital ha pubblicato il racconto Il Ladro per la collana Senza Sfumature, l’antologia I colori dell’eros nella collana Odissea Digital e L’abete perfetto e Il bigamo per la collana Passioni romantiche. Con Alcheringa edizioni è uscito il cartaceo Foulard e… vecchi merletti.
Con lo pseudonimo Ledra Loi ha scritto, a quattro mani, Il cielo è sempre più rosa collana Youfeel Rizzoli e La disciplina del cuore Triskell edizioni. Alcuni suoi racconti sono comparsi in riviste, antologie e blog.

 

Segui Ledra:

Pagina Autore FB

Mail: ledra.ledra@virgilio.it

 

Profumi di Storia e d’amore – AA. VV.

Nella settimana di San Valentino esce la seconda antologia del gruppo

facebook Io Leggo Il Romanzo Storico

 

Sinossi:Profumi di Storia e d'amoreBLOG

La Storia e l’amore si fondono in questa seconda antologia nata dal gruppo Facebook “Io leggo il romanzo storico”, il cui ricavato andrà totalmente devoluto alla AGEOP – Ricerca sui tumori e leucemia del bambino.
Sedici racconti romantici, sedici ambientazioni che non lasciano indifferenti e la prefazione di una penna romance d’eccezione.

Prefazione: Mariangela Camocardi

Cover: Patrizia Ines Roggero

Gli autori e i loro racconti:

Agate e Gunderic – Giovanna Barbieri
E in lontananza colpi di cannone – Alessandra Paoloni
Il soffio di un’illusione – Stefania Bernardo
Il sussurro di un cuore asservito – Rosa Forte
Imbastiture d’amore – Lorenza Bartolini
La Magnolia – Linda Bertasi
La promessa – Macrina Mirti
Nara – Patrizia Ines Roggero
Non solo suffraggette – Daniela Perelli
Presenza nella nebbia – Teresa Barbaro
Stirpe pirata – Michela Piazza
Un giro di valzer – Francesca Prandina
Un nuovo secolo – Estelle Hunt
Una sera di neve – Emily Pigozzi
Veronique – Roberto Modolo
Stammi vicino – Norma Follina

Segui l’evento su Facebook!!!

IO LEGGO IL ROMANZO STORICO è un gruppo che nasce con l’intento di promuovere e sostenere il romanzo storico in tutte le sue forme, offrendo ampio spazio a confronti, consigli e letture. Gli autori di romanzi storici o di romanzi con ambientazione storica sono i benvenuti, così come i lettori appassionati del genere.

Profumi di Storia e d’estate è invece la prima antologia nata da questo gruppo, il cui ricavato andrà devoluto all’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova.

Link d’acquisto:

AMAZONKOBO

La parola a: Fernanda Romani

I libri di Fernanda Romani

 

Autrice dalla penna abile e di indubbia originalità,

Fernanda Romani ci parla di lei e dei suoi romanzi.

Ciao Fernanda e grazie per essere qui con noi! Raccontaci qualcosa di te.
Grazie a te, Patrizia, per questa intervista. Io sono una persona di 53 anni che ha iniziato a scrivere quando ne aveva 49. Prima d’allora la mia passione principale era la fotografia, un hobby che pratico da molti anni assieme a mio marito. Sono sempre stata affascinata da tutto ciò che riguarda la creatività. Per un certo periodo mi sono anche interessata di grafica, ma non faceva per me poiché richiede delle conoscenze tecniche che a me risultano assolutamente ostiche, non sono portata per la tecnologia. Nella scrittura ho trovato la mia dimensione ideale.

E ora parlaci di Fernanda Romani autrice. Da quanto coltivi questa passione e com’è nata.
Scrivo da circa quattro anni, dopo averlo desiderato per molto tempo. Intorno ai trent’anni avevo fatto qualche tentativo, ma mi ero convinta che la scrittura non facesse per me. Qualche anno fa conobbi una persona, amica di un’amica, che scriveva da sempre e scriveva fantasy. Non avevo mai avuto occasione di parlare con qualcuno che scrivesse e quella fu la scintilla che mi fece tornare la voglia di riprovarci. Poi ho cercato in rete dei luoghi dove trovare persone da cui poter imparare e così, a poco a poco, ho migliorato la mia scrittura e ho cominciato a partecipare a qualche concorso, ottenendo diverse soddisfazioni.

Che tipo di scrittrice sei? Scrivi di getto o sei meticolosa nel progettare trama, scheda dei personaggi ecc…?
Sto ancora cercando il mio metodo ideale. Ai principianti viene sempre consigliato di partire costruendo schemi e scalette quindi tento di applicare questo metodo, ma non sono molto precisa. Inoltre ho notato che a volte gli schemi servono, altre volte no. Per l’ultimo racconto che ho scritto, oltre a fare uno schema della storia ho anche buttato giù parecchi appunti ma, quando sono passata alla stesura, mi sono resa conto che due terzi delle bozze già scritte non mi servivano a niente poiché la storia stava andando in un’altra direzione. Insomma, a volte agire con metodo può essere utile ma non è una regola fissa.

I manuali di scrittura, quanto sono utili, secondo te?
Penso che un buon manuale sia un ottimo punto di partenza che però dev’essere seguito da un confronto diretto con persone competenti.

Oggi il self publishing sta prendendo sempre più piede, come vedi questo fenomeno?
Lo vedo come uno sbocco per tanti autori che non arrivano alle case editrici per i motivi più svariati, non sempre per mancanza di qualità nella loro scrittura. Certi editori cercano di far credere che chi pubblica in self non ha le capacità per farsi apprezzare dagli addetti ai lavori ma, in realtà, ci sono tanti bravi autori tra i self-publishers. I motivi per cui una persona che scrive non riesce ad arrivare a un editore possono essere molti, per esempio il fatto di non scrivere storie alla moda, e le piattaforme di auto-pubblicazione danno la possibilità di proporsi direttamente ai lettori, spesso con risultati sorprendenti. Naturalmente la scrittura deve essere supportata da un buon editing, cosa che purtroppo molti self-publishers non possono permettersi e questo è uno dei problemi maggiori per chi decide di diventare editore di se stesso.

E ora diamo spazio alle tue opere! Ti va di presentarcele?
Ho diversi racconti pubblicati in antologie tramite concorsi vari ma vi parlerò solo dei libri singoli. Inizierò con la mia unica pubblicazione singola fatta tramite un editore: Il talismano, edito da Lettere Animate, un racconto breve di genere fantasy-romance dove ho sviluppato un tema molto presente nelle mie storie: l’uomo sottomesso al potere di una donna. In questo caso si tratta di un prigioniero di guerra che si troverà a diventare schiavo di una maga. L’amore che nascerà da questo incontro sarà difficile e pieno di sofferenza da entrambe le parti. É un racconto a cui sono molto affezionata perché, pur avendolo scritto per un concorso romance, ho evitato il classico personaggio femminile giovane e vergine per mettere in scena una donna adulta e seduttrice. Una donna che non abbassa mai gli occhi davanti a un uomo.
La mia pubblicazione più impegnativa è uscita tramite self-publishing, si intitola Endora ed è una saga a episodi. È ambientata in un medioevo immaginario, dove esiste un regno governato dalle donne. Gli uomini costituiscono la parte oppressa della società e non hanno accesso al potere né alla ricchezza tranne una categoria particolare: i “liberi amanti”, addestrati fin da ragazzi a prostituirsi. All’interno di questa società, dove anche l’esercito è composto solo da donne, si sviluppa un singolare triangolo sentimentale. Una guerriera, Naydeia, comandante di un reggimento che sorveglia le zone di confine, sposa Killiar, un ex-libero amante caduto in miseria, vedovo della sua migliore amica. Si tratta di uno strano matrimonio; lei è innamorata di lui da anni, e da anni soffre per questo amore impossibile; lui è distrutto dalla morte dell’amatissima moglie, ma accetta il matrimonio perché pensa che tornare al ruolo di marito colmerà il vuoto da cui non riesce a uscire. All’interno di questo difficile rapporto cercherà di insinuarsi Daigo, uno straniero, capo dei mercenari Aldair che seguono il reggimento. Gli Aldair sono guerrieri che si prostituiscono per motivi religiosi, sono costretti a passare dieci anni lontani da casa, in un regno dove gli uomini non contano nulla, per lavare un’antica offesa fatta a una delle loro dee. Daigo è il maschio alfa della situazione, sottomesso alle donne per dovere, non rinuncia mai alla propria dignità di guerriero e di capo. È bisessuale, come tutti gli Aldair; innamorato di Naydeia e attratto da Killiar, cercherà in tutti i modi di rompere l’esile equilibrio che tiene in piedi il loro matrimonio.
Tutto questo si svolge nel corso di una secolare guerra per contrastare un nemico feroce: i Qanaki, barbari che non hanno mai rinunciato all’idea di invadere il regno di Endora.
E poi ci sono gli intrighi di palazzo, ambientati nella capitale, dove Yadosh, l’unico uomo di Endora dotato di potere politico sta per scoprire il complotto che ha portato alla sottomissione degli uomini.
Ho cercato di farne una storia variegata, con una forte connotazione romance ma senza rinunciare alle scene d’azione, battaglie, combattimenti, intrighi, magia, insomma, come tutti, ho tentato di scrivere il romanzo che vorrei leggere.
Finora ho pubblicato i primi due episodi, prima in digitale e da poco anche in versione cartacea. Sto scrivendo il terzo e il quarto che ho intenzione di pubblicare in un volume unico alla fine del 2016.
Ho pubblicato anche un racconto spin-off prequel, collegato a Endora e scaricabile in ebook gratuito, si intitola Indegno e racconta di quanto, in questa società, possa essere pericoloso il matrimonio, per un uomo.

Qual è il personaggio uscito dalla tua penna, che ami di più?
Sono due e fanno parte della storia che ho ancora nel cassetto. La chiamo Trilogia degli uomini ed è da lì che ho tratto l’idea per scrivere Endora.
In questa trilogia tratto lo stesso tema, la sottomissione degli uomini alle donne, ma in maniera molto più drammatica e con aspetti diversi. La coppia di protagonisti è, in assoluto, quella che preferisco, tra tutti i personaggi che creato. Un uomo bellissimo, oppresso dalla propria avvenenza che è causa di violente attenzioni da parte delle donne, e una donna, di idee illuminate e liberali, che sarà la sua guida e la sua alleata, prima lo salverà da se stesso e poi sarà al suo fianco quando diventerà una figura importante per gli uomini del suo popolo. La loro è la storia di un amore profondo, che copre un arco di 25 anni, e io ce l’ho nel cuore.

E quello che ti ha dato più grattacapi?
Il personaggio che mi ha messo più in difficoltà è uno dei due protagonisti principali di Endora: Killiar. È molto difficile delineare una figura maschile, che sia apprezzabile pur non essendo un maschio alfa. Killiar è il tipico uomo di Endora, educato a essere sottomesso alle donne e a trovarlo normale. Non è stato facile dargli una personalità che lo rendesse comunque interessante.

Hai altri progetti in cantiere?
Il mio prossimo progetto è quello che ho già citato: La trilogia degli uomini. Appena avrò finito di scrivere Endora mi dedicherò a completarne la stesura.

Bene, siamo arrivati alla fine, grazie per essere stata/o con noi. Per salutarci lasciaci uno stralcio di un tuo romanzo e in bocca al lupo per la tua carriere di autrice!
Grazie a te, Patrizia!
Vi lascio l’incipit di Endora.

Ormai anche la seconda sacca da viaggio era piena. Un bagaglio fin troppo piccolo.
– Perché non prendi tutti gli abiti, padre? Sono tuoi – disse una voce dietro di lui.
Killiar si voltò di scatto. Era Midran.
Padre. Gli sarebbe mancata quella parola.
Si avvicinò al ragazzo, sovrastandolo con la sua alta statura. Allungò una mano e gli scostò i capelli dalla fronte.
– No, non c’è più niente di mio, qui. – Deglutì, quindi si sforzò di parlare con voce normale. – E poi sarebbero troppo ingombranti. Adesso che non ho più una casa, devo portarmi dietro il minimo indispensabile.
– Mia madre avrebbe voluto che tu li prendessi – insisté Midran. – Potresti venderli. Avrai bisogno di soldi, finché non ti sistemerai.
Killiar lo fissò.
Lei non c’è più, avrebbe voluto dire.
– Sei molto saggio per la tua età.
La tristezza gli appesantiva la voce. Il controllo che si era imposto gli stava sfuggendo, di fronte a quel giovane viso che vedeva per l’ultima volta.
– Ho tredici anni, e sei stato tu a raccontarmi cosa rischia un uomo sposato.
Parole di un bambino già diventato adulto.
Del resto mancavano solo due anni al giorno in cui sarebbe stato mandato in un Collegio, ad apprendere l’arte di soddisfare ogni esigenza femminile. Era di bell’aspetto e con un corpo ben proporzionato. Sarebbe diventato un libero amante molto richiesto.
– Non voglio che te ne vai, padre! – gridò una voce di bimba, mentre una figuretta in lacrime correva ad abbracciargli le ginocchia.
Commosso, si chinò e la prese in braccio. Strinse le labbra, incapace di parlare.
Avevano avuto soltanto una manciata di giorni per vivere il loro dolore in pace, troppo pochi rispetto alla sofferenza che li univa. Troppo pochi per qualsiasi cosa.
Le lacrime premevano per liberarsi. Ma l’uomo, non più marito, si sforzava di resistere, almeno fino a quando non fosse uscito da quella casa.

Biografia:

FernandaRomani-fotoNata nel 1962, in provincia di Rovigo, si dedica alla scrittura da circa quattro anni, con una predilezione per il genere fantasy.

Pubblicazioni:
Antologia “I mondi del fantasy III” – Limana Umanìta Edizioni – Racconto “ L’alternativa”
Antologia “365 racconti di Natale”- Delos Books – Racconto “Lo straniero”
Antologia “Natale e dintorni” – Alcheringa Edizioni – Racconto “Il varco”
Antologia “365 racconti per l’estate”- Delos Books – Racconto “La spiaggia”
Antologia “L’amore è un’erba spontanea” – Alcheringa Edizioni – Racconto “Il Legame”
Racconto “Soltanto un uomo”, pubblicato in appendice a “Scrivere Fantasy 6” di Andrea Franco − Ed. DelosDigital
Antologia “I mondi del fantasy IV”− Limana Umanìta Edizioni − Racconto “Il nemico”.
“Il talismano” − racconto digitale − Ed. Lettere animate
“Endora” − Primo episodio − “Uomini sottomessi” − ebook – Self publishing.
“Indegno” − racconto digitale gratuito − spin−off prequel di “Endora”. Self publishing.
“Endora” − Secondo episodio − Donne d’ombra e di spada − ebook – Self publishing
“Endora” – versione cartacea – Uomini sottomessi – Donne d’ombra e di spada – Self publishing

Segui Fernanda Romani:

Profilo Facebook

Pagina Facebook di Endora

Gruppo Facebook “Endora e altri regni”

Mail: fernandaromani02@gmail.com

 

                               

 

La roccia del diavolo – Pamela Boiocchi

Sinossi:

12593684_946878808710691_9064243663197727569_o

Caraibi, XVII secolo
Isabelle si è imbarcata sulla Strega Rossa insieme al fascinoso Tristan, ma oscuri presagi minacciano il loro amore appena nato e le loro stesse vite.
La Marina ha dichiarato guerra ai pirati e tutti i Capitani si sono dati appuntamento all’impenetrabile Roccia del Diavolo per evitare lo sterminio.
Nel frattempo, Isabelle deve fare i conti col proprio passato, con la maledizione che grava sulla sua testa e nella quale Tristan sembra coinvolto in modo profondo e misterioso… Nel tentativo di sfuggire al potere dello spettro di BlackBeard, i due innamorati affrontano seducenti e dispotiche incantatrici, naufragi, belve feroci e persino il patibolo.
E, tra scenate di gelosia, notti di intensa passione e frasi inaspettatamente tenere, il rapporto fra il bel Tristan e Isabelle diventa sempre più profondo, ma non per questo meno burrascoso.
Un romanzo misterioso e sensuale, avventuroso e romantico, che si legge d’un fiato, ma resta a lungo nel cuore.

Genere: Romance Fantasy
Serie: La Maledizione di BlackBeard
Pagine: 493
Prezzo ebook: € 1,99

frame4

Il mondo stava cambiando.
E non solo quello di Isabelle, che ormai non aveva più nulla di famigliare per lei…
Dall’arrivo di Lord Taylor Harris Moore al Cuore Insanguinato, ogni cosa era mutata irreversibilmente: St. James of the Plain, la Strega Rossa, quel padre il cui nome l’aveva quasi ammazzata e Tristan, il suo Tristan, un uomo per il quale aveva gettato al vento ogni briciolo di buonsenso e di moralità e che, diavolo! Era un pirata: ciò che al mondo Isabelle detestava maggiormente.
Ma quel mondo non esisteva più. Quella parvenza di tregua che si era instaurata tra la Marina Britannica e i Fratelli della Costa da quando Morgan era diventato Governatore sembrava sul punto di spezzarsi, o forse si era già rotta senza possibilità di tornare indietro. Sarebbe davvero scoppiata una guerra? E la sua amata isola? Quale sarebbe stato il destino di Saint-Christophe?
– Ho fame Bell, mi porteresti qualcosa da mangiare? – Tristan le solleticò il fianco con una mano, continuando con l’altra a tenere il timone. La voce dell’uomo riportò Isabelle alla realtà. – Tutto quello che vuoi. – rise, cercando di fermargli la mano. – Approfittane. – aggiunse. – Perché oggi mi sento molto accomodante. –
Era vero: avrebbe fatto tutto ciò che Tristan desiderava perché nonostante tutto, nonostante i pensieri funesti che si accalcavano nella sua testa, accanto a lui era felice e sentiva in qualche maniera il bisogno di dimostrarglielo.
– Bada a quello che prometti. – commentò divertito, facendo risalire la mano fino alla scollatura della camicia di foggia maschile che indossava Isabelle. – Quando dici che saresti disposta a tutto. –
– Non stavamo parlando di cibo? – lo rimproverò ridendo, colpendo quella mano malandrina con un debole ma tempestivo schiaffetto. Non gli avrebbe permesso di toccarla così davanti a tutti.
Tristan si strinse nelle spalle, apparentemente indifferente alla sua protesta. – Hai detto tu che avrei potuto avere tutto ciò che volevo. Tutti sulla Strega Rossa sanno che sei la mia donna. E io sono il Capitano. Qui faccio ciò che voglio. – Affermò semplicemente, senza interrompere le sue manovre.
Tu non conosci il senso del pudore. – Isabelle scosse la testa, senza però potersi trattenere dal ridacchiare, imbarazzata e al contempo lusingata dalle sue attenzioni.

frame4

Link prevendita:

AMAZON  –  KOBO

Biografia:

11911895_10207571515830394_1090281588_n

Pamela Boiocchi Nasce a Milano e si trasferisce poi nella provincia di Varese dove vive tuttora. Studia e insegna danza orientale, dopo un percorso di formazione professionale con la campionessa italiana classe master Sarah Shahine. Si esibisce come illusionista e danzatrice insieme a Fabio Groppo, direttore Artistico di 13Viole. Con Fabio Groppo conduce il programma “Magika”, in onda in prima serata su OneTv Nbc. È ideatrice e conduttrice della trasmissione “Dolci Evasioni”. Nel maggio del 2012 pubblica il suo primo romanzo, Il Cuore Insanguinato nel 2016 esce il seguito La roccia del diavolo.

Ha inoltre pubblicato New York – Napoli, amore al peperoncino e Sposami a Sugar Land  della serie Amori al peperoncino scritta a quattro mani con Michela Piazza.

Phoenix: Figli del Fuoco – Kathleen McGregor

Il primo romanzo urban fantasy di Kathleen McGregor, dalla trama densa di misteri e avvincente fino all’ultimo respiro.

Sinossi:

91Jq9rWjkSL._SL1500_

In principio era il Fuoco

 Il volo ombra Spar08 precipita sulle pendici del Vulcano Spurr, nell’ Alaska Range, dove, dall’alba del tempo, vive in solitudine Malik MacKay. Figlio sopravvissuto di un’antica e potente razza creata dal fuoco, Malik rinviene una superstite tra le macerie dell’aereo. Phoenix, questo il nome che legge su un braccialetto di plastica, è una giovane donna dal potere immenso e incontrollato. Soprattutto, per Malik, lei rappresenta l’unica occasione di riscatto per la propria stirpe. E guai agli uomini che cercheranno di ostacolarlo.

 

 

Biografia:

25242090_s

Kathleen McGregor è nota al pubblico per aver pubblicato con Leggereditore i libri dedicati alla Saga del Mar dei Caraibi (Corinna, La Regina dei MariLa Sposa SpagnolaCuore PirataL’Irlandese), romanzi d’amore e avventura ambientati durante la seconda metà del XVII secolo, tra Inghilterra, Spagna e colonie del Nuovo Mondo.
Scrittrice di rara intensità e maestria, in grado di esplorare le passioni umane e di intrecciarle abilmente sullo sfondo di un’accurata ricostruzione storica, riesce a conquistare il lettore e ad appassionarlo.
Kathleen vive nell’entroterra del lago di Garda, nella terra che fu di Emilio Salgari, tra vigneti e uliveti, a contatto di una natura meravigliosa.

Segui Kathleen Mcgregor:

Sito internet
Pagina FB autore
Pagina FB Phoenix, Figli del Fuoco