Il rifugio: Un amore senza tempo – Linda Bertasi

Sinossi:

51pkSXZ1cwL._SX373_BO1,204,203,200_

Possono vite diverse incontrarsi e confondersi al punto da somigliarsi, nella medesima esperienza di sofferenza e di felicità? Dimensioni temporali opposte che tornano a viaggiare sulla stessa frequenza, quasi a beffare una realtà già scontata e rivista. Con l’autentica possibilità di cambiamento e di riscatto. Anna e Mary, nelle confidenze di una soffitta chiusa al mondo, quasi a scambiarsi comparse e impegni in un vissuto ancora da decidere.

Un romanzo al confine tra il sogno e il reale, tra mistero e rivelazione.

Prefazione a cura della scrittrice  Alessandra Paoloni.

 

SECONDO CLASSIFICATO AL XXIII PREMIO LETTERARIO VALLE SENIO 2012

 

 

 

Recensione:

13115806_10207486894705117_943543212_n

Da un po’ di tempo a questa parte, quando inizio a scrivere una recensione, mi trovo a fare i conti con tre me stesse: la Lettrice, l’Autrice e la Correttrice di bozze. Non è mai facile decidere con quale di questi occhi giudicare un libro. La Lettrice che è in me passa sopra alle imperfezioni e si lascia coinvolgere dalla trama, poco le importa se c’è un avverbio di troppo o gerundi a profusione. L’Autrice apprezza sempre la fantasia, i dialoghi ben curati e rispetta il lavoro della “collega”. Poi arriva la Correttrice di bozze… la guastafeste per eccellenza! Ecco, fare i conti con lei è meno facile, ed è per questo che spesso evito di recensire un romanzo. Non mi piace criticare il lavoro degli altri e non posso nemmeno mettere a tacere la “terza me”.

Una delle autrici che riesce sempre a mettere d’accordo questa trinità (passatemi il termine!) è Linda Bertasi. Con lei si va sempre sul sicuro, la Lettrice si emoziona e divora pagine, l’Autrice pensa “Cavolo che bello questo passaggio… questa frase!” e la Correttrice di bozze posa la matita rossa e va in vacanza.
Ho letto Il Rifugio: Un amore senza tempo in un due giorni, benché il paranormal non sia il mio genere. È un libro che affascina per la storia che racchiude, perfetto in ogni dettaglio, dalla trama ben elaborata ai personaggi credibili. E cosa dire del mistero che accompagna e avvolge il lettore fino alla fine del romanzo? Per una fifona come me a volte è stato anche fin troppo intenso, ma io sono un caso patologico!

13162261_10207486894265106_191204877_n

In questo libro la Bertasi non ci fa viaggiare solo tra dimensioni diverse, ma tra le epoche, tra i pensieri dei personaggi, ne sondiamo i sentimenti, ne avvertiamo il dolore. Passato e presente si fondono, i destini s’incrociano, le vicende s’intrecciano. Il passato rivive nel presente grazie a un diario, un tramite che si lega alla protagonista e le ridona la memoria di una vita passata, di un amore sfortunato che fa sospirare, arrabbiare e sperare in un lieto fine.
Una storia intesa che parla di paranormale, regressione, viaggi astrali, ipnosi, amore, amicizia, famiglia e Storia.
Consigliatissimo!!!

                           

                                   

 

Biografia:

11263690_10205330315631988_110094879_n

LINDA BERTASI nasce nel 1978.
Appassionata di storia e letteratura inglese, gestisce il suo blogLINDA BERTASI BLOG dove offre servizi GRATUITI agli emergenti.
Collabora con Magazine, Lit-Blog, Case Editrici e Web-site. È SOCIA ORDINARIA di EWWA e una delle fondatrici del Gruppo Facebook IO LEGGO IL ROMANZO STORICO. Proprietaria di una piccola realtà commerciale nella provincia di Ferrara, vive assieme al marito e alla figlia.
Ha pubblicato: Destino di un Amore (2010, La Caravella Editrice), Il Rifugio – Un amore senza tempo (2011, La Caravella Editrice), Il Profumo del Sud (2015, II EDIZIONE), Il Silenzio del Peccato (2015, Delos Digital), L’Erede di Tahira (2016, II EDIZIONE)
Antologie a cui ha partecipato: Italia: Terra d’amori, arte e sapori (2015, EWWA), Profumi di Storia e d’Estate (2015,IO LEGGO IL ROMANZO STORICO), Un Natale Speziato (2015, HAREM’S BOOK), Profumi di Storia e d’Amore (2016, IO LEGGO IL ROMANZO STORICO)
PREMI:
II CLASSIFICATO al XXIII Premio Letterario VALLE SENIO 2012 con Il Rifugio –Un amore senza tempo.
AUTORE COMMENDEVOLE al VII Premio Letterario Europeo MASSA CITTA’ DI MARE E MARMO 2013 con Il Profumo del Sud.

Segui Linda Bertasi:

Mail: bertasilinda@gmail.com
Blog 
Sito 
Facebook Fanpage
Canale Youtube
Twitter
Linkedin
Pinterest
Google+ 

La Signora degli Spiriti – Simona Liubicich

 

In arrivo il nuovo romanzo di Simona Liubicich

Dal 2 maggio su tutti gli store!!!

Sinossi:

13100973_1118050164883799_962513163_n

Londra 1890 Edward Fulham, investigatore della Rowland Inc., si trova coinvolto in un’indagine riguardante la morte di una nobildonna, lady Felicia Duglas Hamilton, moglie di un Pari molto in vista. Apparentemente, sembra trattarsi di suicidio, ma ciò non convince del tutto il giovane lord, tanto che, frugando nello studio della defunta, appassionata di spiritismo, trova qualcosa che riesce a sconvolgerlo, oltre a una bellissima giovane che dichiara di essere una medium e pone i suoi strani “servizi” a disposizione delle indagini. Edward, scettico, dapprima non crede a una sua sola parola, ma ben presto i fatti iniziano a dimostrargli che Winter O’Gorman non è affatto un’impostora. Accadimenti che hanno dell’inverosimile, macabre scoperte e un viaggio in Irlanda, costringeranno Edward e la giovane Winter ad affrontare un percorso pericoloso che va oltre l’immaginazione della mente, in un mondo oscuro e impervio, oltre a qualcosa di molto forte, qualcosa che ha a che fare con il cuore e che li sta legando sempre più, sino al finale rocambolesco.

Genere: Paranormal Romance
Prezzo ebook: € 1,99

 

Biografia:

13115567_1118056481549834_1205508600_n

Scrivo per Harlequin Mondadori – ora HARPER COLLINS ITALIA – da cinque anni; presto uscirà il quinto libro, un vittoriano del quale tengo ancora tutto segreto. Sono stata curatrice editoriale per DelosDigital, sezione racconti erotici, mi occupo di editing e sono articolista per PINK MAGAZINE ITALIA.
Appartengo alla classe 1970, l’anno dell’isola di Wight, dei Doors e di Jimi Hendrix, grandi personaggi del mondo della musica che amo da impazzire. Vivo in Liguria, una vita tranquilla… più o meno!
Ho fatto un percorso di studi di lingue straniere e in seguito un diploma in infermieristica pediatrica. Amo i libri, tutti, dai classici ai moderni d’oggi. Ascolto musica rock: Guns N’ Roses, Angra, Skid Row, Iron Maiden e Velvet Revolver sono i miei preferiti. Quando scrivo, in sottofondo c’è sempre, e ripeto sempre, musica. Fa parte di me, ogni testo mi ricorda qualcosa, un attimo particolare della vita, un momento speciale. Canzone preferita? “Sucker train blues” dei Velvet Revolver, ma ce ne sarebbero anche molte altre…
Non guardo quasi tv, ormai per quel che mi riguarda c’è ben poco da vedere eccetto qualche documentario o film horror.
Sono una nottambula, soffro d’insonnia e adoro la notte, il cielo illuminato dalle stelle e il silenzio che circonda come un mantello. Amo il freddo, glaciale, nevoso. Rifuggo l’estate ma la devo affrontare per amore di mia figlia che adora il mare; se potessi, scapperei in Alaska a primavera e tornerei in autunno!
Sono pignola e logorroica, intransigente con me stessa e col prossimo.
Ho pochi amici che conto sulle dita di una mano, amici veri che non mi hanno mai delusa. Ho un carattere difficile, intollerante, permaloso e duro, forse dovrei ammorbidirmi un poco, ma si sa che con l’età si peggiora…
Sono un’ottima forchetta, mangio quasi di tutto a parte i finocchi e le melanzane che non sopporto proprio. Carnivora convinta, divoro bistecche al sangue e amo alla follia il tiramisù. Avrò detto tutto su di me? Noooo, ma raccontare ogni cosa sarebbe troppo lungo. <3

 

                                     

 

Touch – Connie Furnari

 

Sinossi

Malgrado sembri una ragazza piena di vita e ottimista, Cheryl nasconde una tristezza che nessuno riesce a vedere. Frequenta il primo anno al Weston College, un’università privata di Detroit, e non c’è festa alla quale non venga invitata dai suoi amici, membri della prestigiosa confraternita Delta ZK House. Considerata da tutti una “facile”, le piace giocare con i ragazzi, senza concedere mai la propria anima a nessuno.
Il cuore di Cheryl è un blocco di ghiaccio da quando, un anno prima, ha scoperto che il suo ragazzo Greg l’ha tradita con sua sorella Dana.
Da allora, ha deciso di cambiare. Da nerd occhialuta, si è trasformata in una delle ragazze più richieste ma anche più crudeli del campus, per una chiara forma di vendetta verso l’altro sesso.
Per le vacanze estive, il suo amico Patrick propone ad alcuni membri della confraternita di trascorrere due settimane nella sua baita, nei pressi di un lago con una cascata, sperduta nei boschi del Michigan.
Il primo giorno di vacanza, mentre fa jogging, Cheryl vede nuotare nel lago un bellissimo ragazzo nudo. Si tratta di Tyler, il cugino di Patrick, arrivato da Cleveland per trascorrere lì le vacanze estive.
Tra i due inizia un’amicizia fatta di innocenti dispetti e ripicche, ma soprattutto di attrazione sessuale che a stento riescono a trattenere. Anche Tyler ha una pessima reputazione: il suo motto è usare le donne per farsi storie da una notte, senza nessuna implicazione sentimentale.
Mentre è ancora in vacanza con gli amici, Cheryl viene a sapere che Dana e Greg hanno affittato un cottage vicino la baita di Patrick e rimane spiazzata quando il suo ex ragazzo, notando l’eccessivo miglioramento fisico in lei, comincia a corteggiarla, in modo pesante e all’oscuro della fidanzata.
La scelta appare ovvia: piuttosto che tornare con il suo ragazzo storico, Cheryl preferisce di gran lunga trascorrere un’estate di passione con Tyler, senza nessun impegno. Ma la sua avventura con quel ragazzo così sexy e intrigante rimarrà davvero solo una storia estiva, o porterà a qualcosa di inaspettato?
Touch è un new adult dalle accese sfumature hot. Una storia di emozioni impulsive e di crescita interiore, narrata dalla voce della protagonista: un romance effervescente e giovane, impregnato dall’atmosfera solare dell’estate, che narra di un amore irrefrenabile.

 

frame4

La vegetazione rigogliosa abbracciava tutta la parte frontale del lago: i colori dell’estate erano ovunque, in quel paesaggio da sogno. Il blu acceso e trasparente, il verde smeraldo, l’azzurro terso, il bianco sgargiante della schiuma che spruzzava lungo la parete rocciosa.
A un tratto, intravidi qualcosa che si muoveva nell’acqua. Mi avvicinai, con passo prudente. Senza volerlo, come se stessi facendo qualcosa di sbagliato, mi nascosi dietro i cespugli.
Dischiusi le labbra, acquattandomi. Un ragazzo stava nuotando nel lago. Nudo.
Intravedevo il suo sedere sodo e rotondo che fuoriusciva dalle onde, le spalle muscolose che si muovevano agili, mentre nuotava a stile libero.
I suoi movimenti erano fluidi, rapidi. Sembrava non respirare affatto, la foga emanata dal suo corpo era ipnotizzante.
Rimasi impalata e senza parole. Sperai non mi avesse vista o sarei morta di vergogna.
Si spinse verso la riva. Quando poggiò i piedi, camminò con lentezza per uscire dal lago, passando le mani sul volto.
Le gocce d’acqua gli scivolavano addosso, dai capelli scuri e corti, e percorrevano tutto il torace levigato. Spalancai la bocca e i miei occhi caddero sulla sua erezione: era un frutto invitante, da mordere. Bagnato. Lucido.
Aveva un tatuaggio tribale sull’inguine, proprio accanto al suo sesso. Se avesse avuto il costume, non sarei mai riuscita a vederlo.
Avvampai, il cuore cominciò a battermi furioso. Il suo sedere era così maledettamente perfetto che non mi sarei mai stancata di vederlo muovere; le sue natiche, mentre camminava verso la riva, sembravano vivere di vita propria, armoniose e atletiche.
Merda, era una visione. Il ragazzo più sexy che avessi mai visto. Si chinò e prese l’asciugamano che aveva lasciato sull’erba, accanto allo zaino e al costume da bagno.
«Ora che ti sei goduta lo spettacolo, puoi venire fuori da lì.»
La sua voce mi fece sobbalzare. Era così roca e sensuale che provai un brivido. Mi aveva scoperta.

frame4

Stralci su Wattpad