La vera storia di Pocahontas – Susan Donnel

Sinossi:

41GVqc9vLUL

Dalle coste selvagge della Virginia all’animazione delle strade di Londra, la travolgente, impossibile storia d’amore tra una pellerossa e un ufficiale inglese. Agli inizi del Seicento, alcune navi di emigranti inglesi approdano in America per sconfiggere gli spagnoli, tradizionali nemici, nella lotta per la supremazia nel Nuovo Mondo. Ma ad accoglierli trovano una tribù di nativi, fieramente decisi a difendere dagli invasori le loro terre e le loro usanze. A mediare tra i due contendenti è la bellissima Pocahontas, la giovane figlia del capo Powhatan. E lì incontra l’affascinante John Smith, col quale è amore a prima vista. Un romanzo basato sulla vera storia della principessa indiana.

Chi di voi non ha sentito parlare di Pocahontas, almeno una volta? Non fosse altro che per il cartone della Disney, ma forse non tutti sanno che questa principessa del Nuovo Mondo, è realmente esistita, e che la sua vita è stata un susseguirsi di emozioni, in mezzo a due culture che iniziavano inevitabilmente a dover convivere.
In questo libro Susan Donnell, che oltre a essere una brava scrittrice è anche una lontana discendente della bella principessa, ripercorre tutta la vita di Pocahontas e della prima colonia Inglese in Virginia, raccontando in un romanzo pieno di suspense le emozioni, gli amori e le guerre della Virginia seicentesca

Recensione:

Siamo nel 1607, quando a turbare la vita della tribù Powhatan, guidata dall’omonimo re padre di Pocahontas, arrivano i “Tassentasse” i bianchi, o meglio gli sporchi come venivano definiti dagli indigeni, con l’intenzione di fondare Jamestown , prima colonia britannica nel Nuovo Mondo.
Pocahontas, all’epoca ancora adolescente, è curiosa di incontrare questi strani esseri così diversi da loro, ma dal momento in cui entrerà in contatto con loro, nulla sarà più come prima.
Amata e rispettata dai coloni, saprà fare da tramite nelle negoziazioni tra i due popoli, scambiando il cibo di cui gli inglesi avevano assoluto bisogno, con le moderne armi ancora sconosciute agli Indiani. Aiuterà i coloni malati, mettendo a loro disposizione la sua conoscenza per le erbe medicamentose, farà da paciere tra i due popoli ormai ostili, e cercherà di convincere il suo austero padre a concedere il beneficio del dubbio a quei nuovi conterranei.
Powhatan, il re, è un uomo difficile, duro, e morbosamente attaccato a Pocahontas, ultima dei suoi numerosi figli, avuti da altrettante mogli. Non vede di buon occhio i nuovi arrivati e non sopporta che venga costruito un forte straniero sulla sua preziosa terra. Saranno molti gli attentati alla vita dei coloni, che devono combattere contro un nemico invisibile, capace star nascosto per ore tra la boscaglia e di muoversi senza emettere alcun suono. Un nemico dall’udito molto più fino di quello degli inglesi e con la vista così acuta da distinguere nettamente tutti i particolari anche a notevole distanza.
A poco varranno le armi moderne contro quei nemici così naturalmente equipaggiati e, la prima colonia, ormai allo stremo delle forze e senza più cibo, vide piombare su di se l’oscura ombra della morte. Qui entra in gioco la bella principessa, che facendo leva sui sentimenti del padre, ottiene un ritiro delle sue armate e concede ai coloni il primo di numerosi scambi.
Pocahontas intanto diventa una giovane donna e suo padre decide così di darla in sposa a un valoroso guerriero di nome Kokum, ma il cuore di Pocahontas batte per John Smith…
Durante il fidanzamento con il guerriero, tra la principessa e Smith si accende una passione senza pari, che porterà la coppia clandestina a rischiosi incontri segreti, che continueranno anche dopo il matrimonio con Kokum…
E mi fermo qui, altrimenti vi tolgo tutto il bello! Posso solo aggiungere che Pocahontas morirà, ormai convertita al cristianesimo, nel marzo del 1635 a Londra a circa 41 anni, mentre si apprestava per tornate in Virginia, e che le sue ossa non tornarono mai più nel Nuovo Mondo.
Durante i molti mesi di permanenza in Inghilterra, venne trattata con lo stesso riguardo che avrebbe avuto una qualsiasi altra principessa e, il suo fascino esotico, conquistò più di una persona.

the-new-world-05

dal film “The New World”

Un libro davvero bello. Leggere un romanzo su una storia realmente accaduta è interessante e ci fa conoscere avvenimenti e fatti senza annoiarci troppo, ma anzi incitandoci a proseguire nella lettura.
Personalmente amo molto la storia dei Nativi Americani, ma non avevo mai letto nulla sulle prime colonie nel Nuovo Mondo. In questo romanzo viene spiegata piuttosto bene la vita all’interno dei forti e, mi ha molto colpito il punto di vista degli indigeni riguardo alle abitudini poco igieniche dei bianchi.
Si è ancora molto lontani dalle vere guerre indiane, quelle che vedono protagonisti guerrieri come Toro Seduto, Cavallo Pazzo o Nuvola Rossa e, dall’altra parte, l’ormai nota cavalleria. Di questi personaggi “più recenti” si sa molto o, perlomeno, se ne conosce il nome. Prima di loro, però, anche se di tribù diverse, ci sono stati altrettanti coraggiosi e potenti capi, che sono rimasti chiusi nel dimenticatoio forse perché nessun regista hollywoodiano ha mai pensato di rispolverarne le gesta.
Ecco, questo libro ci porterà ad aprire quel dimenticatoio, mostrandoci un popolo assai diverso da quello classico che siamo abituati a vedere, non ci saranno né bisonti né tende, né corse all’oro e assalti alle diligenze. Non leggeremo di riserve indiane o pittoresche cittadine di frontiera, no questa è la storia di una nazione indiana che, poco a poco, accetta l’arrivo di un popolo nuovo… ignorandone le conseguenze.

Biografia:

on9gizne

 

Susan Donnel, purtroppo deceduta nei primi anni del 2000. Apparteneva a una delle più antiche famiglie della Virginia e, come già detto, era una discendente della principessa Pocahontas.

2 thoughts on “La vera storia di Pocahontas – Susan Donnel

  1. Ho scoperto il tuo blog grazie al Liny Party indetto da Viviana e mi piace davvero molto, complimenti! Poi noto con piacere che le tue letture sono non comuni! Tornando a noi, ho comprato questo libro tempo fa in un libraccio a 2€ anche se titubante… dopo la tua recensione invece spero di leggerlo presto!!! 🙂
    Buona serata!
    Ilaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *