April in Paris – Michael Wallner

Sinossi:

51jfu1vUprL

Nell’Aprile del 1943 un giovane soldato tedesco, Roth, è a Parigi con l’ingrato compito di tradurre gli interrogatori della Gestapo. Terminato il lavoro quotidiano, Roth si cambia d’abito, assume un nuovo nome e si trasforma in Antoine, appassionato frequentatore della vita parigina. Di sera, anche Chantal subisce una metamorfosi: da affascinante libraia a ballerina in un locale equivoco e membro attivo della Resistenza all’occupazione nazista. L’incontro tra Chantal e Roth – accomunati da una grande passione, i libri – è fatale. Il desiderio metterà a dura prova il senso del dovere dei due giovani, sprofondandoli in una spirale di tradimenti e violenza, sino a un inatteso colpo di scena.

Recensione:

download (1)April in Paris è un romanzo ben scritto, lo stile dell’autore è scorrevole e lo si legge d’un fiato anche grazie alla trama che, seppur non troppo originale, non concede un attimo di tregua al lettore. L’ambientazione storica è ben curata e ci regala un triste scorcio di Parigi sotto assedio nazista, con tutte le cose terribili che solo la guerra riesce a tirar fuori dall’animo umano.
Wallner ci racconta la storia d’amore tra Roth e Chantal. Lui è un soldato tedesco al quale non importa né della guerra né delle ideologie naziste, il suo compito è quello di tradurre gli interrogatori della Gestapo, compito che spesso provoca in lui disgusto e sofferenza a causa delle torture che i soldati infliggono ai prigionieri. Lei è la bella figlia di un libraio che la notte abbandona gli abiti castigati per vestire quelli di procace ballerina che si esibisce in un locale per uomini. Chantal è anche un membro attivo della Resistenza all’occupazione Nazista e questo è uno dei punti che divide, ma inspiegabilmente unisce, i due futuri amanti.
Inutile dire che tra i due scoppia la scintilla, anche se la storia d’amore non è troppo coinvolgente, ci si aspetta sempre che accada qualcosa capace di emozionare davvero il lettore, ma ciò non avviene. È infatti il susseguirsi degli avvenimenti, tra bugie, paura e fiato sospeso, a tenerci incollati alle pagine di questo libro dall’inizio alla fine. Sono molto interessanti anche i personaggi che ruotano attorno ai protagonisti, descritti in modo realistico, alcuni davvero caratteristici!
Una romanzo storico che consiglio a chi ama letture poco impegnative.

Biografia:

download (2)

Michael Wallner nasce nel 1958 a Graz ed ora vive a metà tra Berlino e la Foresta Nera. La sua carriera di scrittore inizia nel 1997, insieme a quella di regista e attore teatrale.
Oltre ad April in Paris ha scritto Cliehms Begabung nel 2000 e Finale nel 2003, mentre nel 2005 ha scritto la sceneggiatura per la commedia televisiva Kuss mich, Hexel.
Il suo libro, April in Paris, ha riscosso molto successo in Germania dove è divenuto un Best Seller.

 

 

Voto:
4 su 5

Sensualità
2 su 5